L’ironie d’un Saut

Le capacità fisiche degli artisti sono messe al servizio di ciò che vogliono trasmettere al pubblico: uno sguardo contemporaneo al mondo in cui viviamo, cercando l’emozione del gesto rivolto al corpo accademico.

Usando materiali della danza, o modelli di improvvisazione dal teatro, creano un repertorio di movimenti. Nonostante la pratica aerea, cerchiamo anche di mantenere un rapporto di terra molto forte, che ci permette di stare vicino al pubblico.
Lo spettatore viene portato in una zona instabile, che a volte disturba, ma soprattutto mette in discussione il reale. Si stanno dirigendo verso un mondo illusorio, in cui il quotidiano, quasi a tempo, è punteggiato da brutali ritorni alla realtà, minacce imminenti e angosce permanenti.
Il pubblico viene inoltre coinvolto, invitandolo a comporre lo spettacolo acrobatico. Al segnale degli artisti, potranno scegliere, tra le sequenze offerte, la svolta che porterà lo spettacolo. . Vuoi ridere, rabbrividire, c’è bisogno di empatia o anche un tocco di sadismo? Quindi quello che l’ironia di un salto è per lo spettatore.

LA (cie) SID è una giovane compagnia contemporanea, creata attorno al duo di montature e acrobazie aeree di Antoine Deheppe e Inès Maccario, dopo la loro uscita da L’Académie Fratellini nel luglio 2016. Poco dopo si sono uniti a, Charles Dubois, sound director e sounder, per la loro prima creazione L’IRONIE D’UN SAUT . La cooperativa Street and Circus li ha supportati fin dall’inizio del progetto, dalla creazione alla produzione, fino alla trasmissione di questo spettacolo.