Audiobus – Un Omaggio A Georges Perec

Performance di Zeroidee, Giovanni Chiarot e Renato Rinaldi con la partecipazione di Natalie Norma Fella, Circo All’inCirca, autisti AutoserviziFVG spa-SAF

Si tratta di una performance itinerante ambientata sulla linea di un autobus urbano. Arte performativa, arte visiva e sonora rileggono gli spazi pubblici in modo inedito e guidano i cittadini, anche coloro che non sanno di essere spettatori, tra il reale e il surreale. In un viaggio a dir poco sorprendente lo spettatore, salendo sull’autobus, riceverà delle cuffie attraverso cui una voce narrante lo guiderà a scoprire in modo nuovo ciò che lo circonda. Lungo il percorso incontrerà performance circensi, installazioni visive, suoni dentro e fuori l’autobus; tutte queste suggestioni daranno allo spettatore un punto di vista inedito sulla sua stessa città permettendogli di rileggere in modo nuovo situazioni e luoghi abitualmente ignorati.
Audiobus rappresenta il tentativo del Festival di diventare produttore di contenuti e di punti di vista sulla città; fare in modo che le ricadute artistiche e sociali vadano oltre i principali tre giorni di festival. Per questo il percorso artistico dell’intero progetto e le produzioni artistiche generate da Terminal avranno una stretta relazione con il territorio.